I monti, i boschi, il cammino, la poesia

Ultimi appuntamenti domenica 5 agosto a Posola, Spignano e Cutigliano con Lettera Appenninica

Sono ancora i monti, i boschi e il cammino i protagonisti degli ultimi appuntamenti per il festival di crinale di Lettera Appenninica, che oggi si conclude con le tappe di Posola, Spignano e Cutignano.

Si comincia alle 17.30 in piazza Buccelli a Spignana con I monti, i boschi, il cammino, la poesia e l’incontro con lo scrittore Paolo Ciampi. Giornalista, scrittore e viaggiatore fiorentino, Paolo ha spesso onorato gli Appennini raccontando avventurosi trekking sulle vie più famose, come quella da Bologna a Firenze: la cosiddetta Via degli Dei. Appassionato del viaggio a piedi alla ricerca di vecchi legami e ricordi e alla scoperta della strada, Paolo Ciampi ci condurrà su cammini di storia e memoria, per imparare a guardare “dietro l’uscio di casa, dove spesso si possono fare grandi scoperte se si hanno occhi per guardare”.

Alle 18.00 a Posola di Sambuca è la volta di Dunia Sardi, autrice di L’arcobaleno di Vittoria, una testimonianza degli anni in cui l’Italia era sotto il dominio fascista. Messaggi, lettere, fotografie in cui ritrovare nomi e volti perduti nell’angoscia di quei giorni di guerra. Fino a che le bambine protagoniste della storia, ormai diventate donne, non avranno spazzato via tutti i calcinacci davanti a casa per guardare avanti, senza dimenticare tutto il peso della storia.

Gran finale alle 19 al ristorante Nonno Cianco, Cutigliano con Sudore, lacrime di gioia, di rabbia, di dolore, di trionfi e di sconfitte: quegli umani degli sportivi. Una conversazione con il giornalista Sergio Meda, grande esperto di ciclismo e del Giro d’Italia che si concluderà con la cena di fine rassegna.

INFO www.letterappenninica.it

Link al programma: www.letterappenninica.it/2018/02/05/edizione-2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *