Lettera Appenninica, i pedali e la borraccia

Domenica 29 luglio incontro con Marco Pastonesi e Luciano Andreotti

Appuntamento con l’epopea del ciclismo sulle strade del Giro e del Tour

Marco Pastonesi e l’epopea del ciclismo nell’Italia del dopoguerra. Bartali e Coppi, lo scambio della borraccia sulle polverose strade del tour di Francia e le tante storie del ciclismo eroico raccontate dallo scrittore, opinionista, giornalista de La Gazzetta dello Sport. È l’appuntamento che Lettera Appenninica propone per domenica 29 luglio alle 18 al bar Franceschi di Gavinana.

La borraccia piena d’acqua è il pretesto che lega le imprese su due ruote nelle strade del giro e del tour al tema del festival della montagna pistoiese: l’acqua. Il cantore delle maglie nere. Storie, leggende ed epopee di ciclisti sfortunati è il titolo dell’incontro. La famosissima foto della borraccia risale al 6 luglio 1952, mentre Bartali e Coppi scalano i tornanti del Col du Galibier. L’obiettivo del fotografo immortala l’attimo esatto in cui avviene lo scambio, un’immagine che negli anni si trasformerà in una icona della sportività.

Nel corso dell’incontro verrà presentato insieme all’autore Luciano Andreotti, Quel tredicesimo tornante che ha cambiato il ciclismo con Luciano Andreotti, che racconta invece il primo dei tanti duelli tra l’uomo di ferro, Gino Bartali, e il suo rivale di sempre, Fausto Copp, che lo sfida, appena ventenne, proprio sulla Montagna Pistoiese. Alla cronaca della corsa si affianca il racconto delle vibranti emozioni che questo sport riesce a regalare ai suoi appassionati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *