Letterappenninica, ecco la riscossa della montagna

Letterappenninica accompagna la riscossa, coraggiosa e piena di fatica, della Montagna. Mentre nel week end si è registrato il tutto esaurito alla rassegna che quest’anno vede protagonista la cultura del Cibo delle Terre Alte, ieri sera – nella cornice accogliente di Spignana – c’è stata la consegna del premio Paolo Bellucci a Cinzia Scaffidi, ex vicepresidente nazionale di Slow food, paladina dell’impegno per un’alimentazione legata allo sviluppo sostenibile. Un’occasione per puntare i riflettori su quello che sta accadendo sulla montagna pistoiese. A fare gli onori di casa Federico Pagliai e Mauro Banchini, presidente e segretario di Letterappenninica. Con loro il giornalista Cesare Sartori, che ha presentato Tutt’acurve, il volume che raccoglie quarantacinque racconti di ventuno autori, donne e uomini, firme note e no, tutti accomunati da una passione sfrenata per la loro montagna.

A Spignana si è respirata aria, tiepida, di riscossa. Un annuncio significativo è stato dato dal sindaco di San Marcello Piteglio, Luca Marmo, che ha consegnato il premio a Cinzia Scaffidi. “La politica si deve interrogare per riportare la gente in montagna. Ci sono alcuni segnali di cambiamento che certo non vanno enfatizzati ma che costituiscono dati positivi – ha detto il sindaco – nel 2018, per la prima volta dopo anni, la popolazione è cresciuta di 28 unità mentre il saldo delle imprese, ormai negativo da tempo, registra un’inversione di tendenza: a fronte di 60 chiusure ci sono 62 aperture. Un altro elemento interessante, da valutare, è l’aumento consistente dell’Addizionale Irpef”. Intanto si segnala anche l’insediamento di alcune imprese agricole di altissima qualità.

Un appello deciso è stato lanciato da Cinzia Scaffidi. “In montagna ci si abita o ci si torna per scelta. E’ più difficile viverci e avere successo ma le cose importanti sono in salita   – ha detto la giornalista – Questo è un modello che ha delle cose importanti dai insegnare, qui si può fare ancora la vera agricoltura di qualità”.

Appello per la montagna pienamente condiviso da Letterappenninica. “Quest’anno abbiamo voluto valorizzare proprio il coraggio di chi difende la cultura delle produzioni della montagna, scegliendo di continuare a vivere e lavorare qui”, sottolinea Federico Pagliai. La rassegna di Letterappenninica continua. Domani, lunedì 5 agosto, trasferta a Vellano d Pescia per un incontro sull’esperienza di solidarietà di Letterappenninica e CNSAS a Posta e Rigopiano.

Mercoledì 7 agosto è prevista la Camminata letteraria sulle orme di Tiziano Terzani, letture nel bosco con Letterappenninica e Explora Outdoor. Si parte alle 9,45 Info 349 79454778 oppure 334 3180898. A Case Calistri, alle 21, c’è La strega Dulcamara, spettacolo per grandi e piccini con Elisa Tommasi

INFO www.letterappenninica.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *